17 marzo 2017 | Comunicazione
Racconti di emozioni e sogni
Tutto l’anno donna ricambia l’abbraccio
by Daniela Natale
Redazione Metropolitan ADV

L'atmosfera è intima e accogliente, proprio come volevamo.
Le ospiti, più o meno agitate, hanno preso posto sul piccolo palco allestito per l'occasione.
La sala piena, di gente e di energia positiva, e questo no, così non ce lo aspettavamo.

 

E' la sera che chiude il cerchio su Tutto l'anno donna, questa campagna di comunicazione sociale voluta, sostenuta e costantemente alimentata da noi di Metropolitan ADV. Chiude un cerchio e forse ne apre un altro, vediamo come va.

 

Più belle del solito, grazie ai servizi capelli ed estetica offerti da Gruppo Mimì, le ospiti si scambiano occhiate complici, e si parte. Una breve introduzione sull'incontro da parte dell'Agenzia e poi l'ironia di Loredana De Vitis avvia la chiacchierata di questo giovedì sera, catturando l'attenzione degli uomini e delle donne presenti. Qualche riferimento agli stereotipi di genere, ai canoni di bellezza condivisi e al proprio percorso con il progetto "Io sono Bellissima" e il microfono danza tra le mani di Ivana Riso prima, Enza Miceli poi, per concludere il primo giro di storie con Paola Apollonio. Racconti di vita, professionale e personale, spaziando tra le più varie criticità che una donna possa vivere sulla pelle nel corso della propria vita, tessono la trama di un piacevole momento di conoscenza e condivisione, apprezzato, in silenzio, dalle persone presenti. Qualche risata di tanto in tanto e applausi, spontanei, sui tratti più salienti dei racconti. Finisce come in un abbraccio collettivo questo esperimento di contatto con le donne e gli uomini del territorio: una formula nuova, che è piaciuta e che ha messo a proprio agio quanti abbiano scelto di dedicare a questo incontro a scatola chiusa un'ora del proprio tempo.

 

Prendiamo parte all'aperitivo allestito dagli amici della Masseria Colabaldi e approfittiamo per scambiare chiacchiere e opinioni con le persone in sala. Riscontri positivi, complimenti e ringraziamenti ci piovono addosso in modo inaspettato, cogliendoci anche un po' impreparati.  

 

Ma il vero ringraziamento va da noi a voi: a chi ha aperto le sue porte ospitandoci con affetto, fiducia e stima. A chi ha accettato l'invito a raccontarsi, con le proprie emozioni e i propri sogni. A chi si è aperto all'ascolto, facendo tesoro delle esperienze altrui. 

 

A tutti, e a tutte, grazie di cuore.