17 gennaio 2016 | Comunicazione
QUI E ORA
I colori e le emozioni di Steve McCurry
by Raffaella Calso
Redazione Metropolitan ADV

Steve McCurry a Forlì.
Avevo paura dei suoi colori. Degli occhi che ha incrociato. Paura di restare delusa o di innamorarmene.
Odio avere aspettative perché sono quelle che rovinano tutto. Sono quelle la fase embrionale delle migliori delusioni.
McCurry non delude. I colori non deludono. L’allestimento emoziona.
C’è chi sceglie il bianco e nero per regalare un senza tempo che non passa mai. Il fotografo statunitense sceglie il QUI e ORA. I suoi colori sono questo: documentano un tempo preciso che non può sgattaiolare fuori dall’istante stesso dello scatto in una composizione che ha dello stupefacente.
Sguardi che ti fermano, ti prendono per un braccio e non sono altro che la porta d’ingresso a molto di più. Immagini nelle quali muoversi di piano in piano alla scoperta di interi mondi racchiusi in uno scatto.
Poi c’è la musica, i rumori, le esplosioni, gli odori. Le immagini di McCurry non hanno bisogno di parole, passa tutto. Senti tutto. E quando le parole del fotografo stesso non riescono a esprimere la forza di un’immagine allora lasciateci in silenzio, a guardare.

 

Le foto sono state scattate durante la mostra "Icons & Women" di Steve McCurry presso i Musei di San Domenico a Forlì - gennaio 2016