22 luglio 2016 | Comunicazione
COMUNICARE L’AZIENDA... NELL’AZIENDA
L’importanza di un House organ
by Valentina Chittano
Redazione Metropolitan ADV

L'House organ, comunemente tradotto come Magazine aziendale, è lo strumento ideale per descrivere e raccontare chi sei e cosa fa la tua azienda. Può rivolgersi all'interno dell'organizzazione (collaboratori, dipendenti, etc.) oppure parlare all'esterno (clienti, potenziali clienti, fornitori, etc.).

I contenuti di questo periodico nascono dalle chiacchiere alla macchinetta nel caffè, dalle opinioni di chi vive l'azienda per gran parte della sua giornata, dai suggerimenti che naturalmente saltano fuori a seguito di una riunione. E' compito dell'agenzia di comunicazione affiancare l'azienda, accogliere ogni input e farne una catena di parole che sia il perfetto ritratto dell'organizzazione, l'interpretazione esatta dei pensieri, dei desideri e dei sogni di chi lavora, ogni giorno, affinché tutti gli ingranaggi aziendali funzionino al meglio. 

La linea grafica adottata è fondamentale per una lettura agevole: ampio respiro tra i contenuti, palette colori non aggressiva, layout coerente con l'immagine coordinata del brand, impatto visivo accattivante ma essenziale sono senza dubbio gli elementi da tenere presenti in fase di progettazione. Pensiamo al nostro house organ come un magazine che potrà essere fruito a mezzo stampa o in formato digitale sul web (meglio se scaricabile), pertanto l'equilibrio complessivo dei colori, delle immagini e dei testi è assolutamente fondamentale.

La cadenza di pubblicazione può variare in base alla quantità di contenuti da gestire, ai periodi dell'anno, alla natura stessa dell'azienda. Ti consigliamo di programmare i numeri valutando tutte le variabili rilevanti e, comunque, senza scendere al di sotto delle due pubblicazioni annuali.

Non confondiamo il magazine con la brochure: si tratta di un mezzo di comunicazione aziendale più complesso, che combina due forme di comunicazione, quella pubblicitaria e quella giornalistica. L’house organ è per l’azienda una grande opportunità di parlare ai consumatori e ai dipendenti, con una modalità più informale e colloquiale.

Le origini della stampa aziendale in Italia risalgono al 1895, quando apparve il primo numero della rivista «La Riviera ligure di Ponente», pubblicata dalla ditta olearia P. Sasso e figli di Oneglia. Ma è nel Secondo dopoguerra che si registra un’autentica esplosione del fenomeno: si va da riviste rivolte a un pubblico generalista e colto ad altre rivolte esclusivamente ai dipendenti. La grande stagione della stampa aziendale subisce un calo drastico con la fine degli anni Sessanta e l’esplodere del conflitto sindacale, conoscendo periodi di alti e bassi, per poi rinascere in forma più complessa e articolata grazie all'avvento del web 2.0.


>>> Per saperne di più o per capire se può essere o meno lo strumento giusto per la tua azienda, contattaci info@metropolitanadv.it